Roma, 1 lug – M5S addio, Giuseppe Conte e Beppe Grillo si contendono ciò che ne resta: dopo lo strappo con il garante, l’ex premier fa sapere che non rinuncia al suo progetto per colpa di una sola persona e il comico genovese corre ai ripari per ricompattare il Movimento con il voto su Rousseau. La scissione dunque appare inevitabile. Scissione M5S: Conte e Grillo si contendono i parlamentari Se ancora tiene banco il botta e risposta tra Grillo e Conte – con il primo che fa un video in cui dice di non essere il “padre padrone” ma il...